Esenzione

Tutti gli esami e le visite necessarie a confermare o meno il sospetto di una malattia rara, sono esenti se prescritti da un centro di riferimento.
Nelle richieste deve essere inserito il codice R99

La malattia di Behcet è inserita nell’Allegato A del DM 279/01 con il codice di esenzione RC0210.
La procedura da seguire per ottenere l’ esenzione è la seguente:
dopo aver ottenuto la diagnosi da parte di un centro di riferimento accreditato ( sono i soli autorizzati a farla) richiedete una certificazione che attesti la presenza della patologia.
Con tale certificato recatevi all’ ufficio preposto presso la vostra ASL di residenza dove vi verrà consegnato un documento attestante l’esenzione.
Solo ed esclusivamente chi è in possesso di una esenzione riguardante una malattia rara ( come il behcet) ha diritto all’ erogazione a carico del servizio sanitario nazionale anche dei farmaci in classe c i cosìdetti “da banco”, la procedura per ottenerli differenzia leggermente da regione a regione ma è sostanzialmente la seguente:
dovete far redigere allo specialista accreditato che vi segue un piano terapeutico comprendente TUTTI i farmaci di cui avete bisogno, ivi compresi colliri,pomate,integratori vitaminici e quant’altro richieda il vostro stato di malattia ( alcune regioni anzichè il piano terapeutico tradizionale esigono la compilazione di un loro stampato)
Dovrete presentarvi alla farmacia territoriale dell’ ospedale competente ove risiedete con piano terapeutico ed esenzione, lì verrà aperta una pratica a vostro nome.
La commissione della ASL si riunirà accettando l’istanza presentata e da quel momento avrete l’ erogazione gratuita dei farmaci in classe C mentre gli altri saranno normalmente erogati dalle comuni farmacie dietro presentazione di impegnativa del medico curante.
In questi anni abbiamo avuto modo di constatare come a tutt’oggi molte ASL e medici siano all’ oscuro di questo diritto sancito per legge, nel caso incontraste problemi a tal proposito, contattateci e saremo lieti di fornirvi tutto l’aiuto e l’ assistenza necessari.
Sottolineiamo ancora una volta che soltanto i centri accreditati possono redigere certificati e piani terapeutici che vi consentano di veder riconosciuti i vostri diritti, prima di tutto quindi controllate che il vostro centro lo sia nel nostro database dedicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *